METAMORFOSI

Expo Gate

Settembre 2015

 

L’installazione di Sergio Pappalettera, che si ispira alla figura metamorfica del ragno e all’Aracne superba di Ovidio, prevede la creazione di un percorso in cui cortine trasparenti mappano un nuovo ambiente e una nuova figura. Su queste tele saranno proiettati dei video e il corpo umano assumerà una nuova forma: lembi di uno schermo come trame di una ragnatela. Una nuova geometria che s’interseca con le azioni del fruitore e lo guida verso un gioco in cui la prospettiva ha cambiato verso. Una struttura di acciaio, materia trasparente e corde semielastiche disegna il percorso di fruizione e metamorfosi diviso in tre sezioni: Riflesso, Ombra, Ragno.